Pink Floyd – A Momentary Lapse Of Reason

Quotazione euro 38,00 in condizione disco Mint - Copertina Mint
Collezione privata lo specchio del rock – Disco non in vendita


Etichetta: EMI – 7 48068 1, EMI – 064 7 48068 1, EMI – 1C 064-7 48068 1
Formato: Vinyl, LP, Album, Gatefold Sleeve, DMM
Paese: Europe
Uscita: 1987
Genere: Rock
Stile: Classic Rock, Prog Rock
 
A Momentary Lapse of Reason è il tredicesimo album in studio del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicato nel 1987 dalla EMI in Europa (e successivamente in Giappone) e dalla Columbia/Sony nel resto del mondo.
 
Si tratta del primo album pubblicato in seguito all'abbandono del bassista e cantante Roger Waters, avvenuto nel 1985. Per promuovere l'album, il gruppo intraprese l'A Momentary Lapse of Reason Tour tra il 1987 e il 1989.
 
Nel 1985 il chitarrista e cantante David Gilmour e il batterista Nick Mason decisero di continuare a realizzare materiale a nome Pink Floyd dopo che il bassista e cantante Roger Waters perse la causa intentata sui diritti del nome, successivamente al suo abbandono avvenuto due anni prima.
 
A Momentary Lapse of Reason, che richiese una gestazione di circa due anni, si rivelò essere l'album del gruppo maggiormente influenzato da Gilmour, il quale, oltre ad averne firmato tutti i brani, ne diresse tutte le fasi della lavorazione (al contrario del precedente The Final Cut, completamente composto da Waters). Avendo scritto testi in rare occasioni nella storia dei Pink Floyd, Gilmour decise di avvalersi della collaborazione di compositori esterni come Anthony Moore e Patrick Leonard. Tra i musicisti ospiti figurano Richard Wright alla tastiera (ritornerà componente ufficiale della formazione con il successivo The Division Bell), Tony Levin al basso, Tom Scott al sassofono, Jim Keltner e Carmine Appice alla batteria, mentre sono coautori di alcuni brani Phil Manzanera dei Roxy Music e Bob Ezrin.
 
La tournée A Momentary Lapse of Reason Tour, che durò dal 1987 al 1989, contemplò 197 concerti cui in totale assistettero più di quattro milioni di spettatori; il tour fatturò circa 60 milioni di sterline (escluso il merchandising). Nel complesso il tour si dimostrò un clamoroso successo e si chiuse con l'incredibile concerto del giugno 1990 alla Knebworth House, vicino Londra, dove i Pink Floyd si esibirono alla fine della serata dopo essere stati preceduti da altri importanti esponenti del mondo rock come i Genesis, Robert Plant e gli Status Quo.
 
Copertina e titolo
Particolare attenzione venne dedicata alla scelta del titolo per l'album. Le principali scelte iniziali erano Signs of Life, Of Promises Broken e Delusions of Maturity, tutte scartate in favore di A Momentary Lapse of Reason, frase tratta dalla canzone One Slip. Per la prima volta dopo Animals del 1977 il designer Storm Thorgerson venne richiamato per ideare la copertina del disco. Il suo apporto creativo si concretizzò nella consueta immagine evocativa: centinaia di letti d'ospedale piazzati in riva al mare sulla spiaggia di Saunton Sands nel Devon (dove erano state filmate alcune scene del film Pink Floyd The Wall).



Scrivi una recensione

Accedere o registrarsi per recensire

Pink Floyd ‎– Atom Heart Mother - LP/Vinile 1987

  • Codice Prodotto: Pink/Coll
  • Disponibilità: Attualmente non disponibile.
  • 38,00€


Tag: Pink Floyd